Maremma, l’acqua rubata dall’ENI e dalle giunte “rosse”

ottobre 22, 2010

Discarica di fini di pirite, in località S. Martino a Scarlino (Gr)

Discarica di fini di pirite, in località S. Martino a Scarlino (Gr)

Sono innumerevoli anni che Roberto Barocci si occupa di ambiente nel territorio della provincia di Grosseto. Sul suo sito potete trovare la versione integrale dei suoi due libri, “arsENIco. Come avvelenare la maremma fino alla catastrofe ambientale” e “Maremma avvelenata“, con tanto di capitoli aggiuntivi e aggiornamenti. Entrambi i libri editi per i tipi di Stampa Alternativa.

Ex docente in pensione, attualmente si sta occupando anche di energia, dello smaltimento dei rifiuti e di tutela del paesaggio. Sempre sul suo sito potete trovare tanti altri documenti e foto.

Per questo suo prezioso lavoro Roberto è stato più volte denunciato dai responsabili dello scempio, ENI in primis, ma anche tante pubbliche amministrazioni di “sinistra”, comuniste addirittura! E’ sempre stato assolto, a differenza dei suoi accusatori, che da decenni dovrebbero bonificare quelle aree e non lo fanno, a discapito della salute della popolazione.

Il nostro ha continuato la sua battaglia, ed ultimamente è attivo nei comitati per la difesa dell’acqua pubblica, e con i comitato ha pubblicato un video che è disponibile su Youtube. Eccolo (diviso in due parti):

http://www.youtube.com/watch?v=_rC7fFaq4Hk

http://www.youtube.com/watch?v=eHlm-TST4p4

Buona visione (si fa per dire…)

Leave a Reply